FANDOM


Adorea
Adorea primo piano
Kanji

アドレア

Rōmaji

Adorea

Prima apparizione

Capitolo 10

Occupazione

Assistente

Affiliazioni

Tenuta Madaraki


Adorea è una delle creazioni del professor Naomitsu Madaraki ed una delle assistenti di Fran Madaraki.

Aspetto Modifica

È una ragazza di media statura con grandi occhi viola, lunghi capelli lisci e neri. Da quando è stata operata dal professor Madaraki, è sempre interamente coperta di bende, sotto cui nasconde numerose cerniere su tutto il corpo e dei tentacoli al posto del volto.

Carattere Modifica

Ha paura degli scarafaggi. Tende a fare tutto ciò che le viene ordinato.

Abilità Modifica

Adorea usa i suoi tentacoli per ingoiare persone ed organi che poi Fran tira fuori tramite le sue cerniere ed utilizza nelle sue operazioni.

Storia Modifica

Adorea 0

Adorea prima delle operazioni

Adorea stava insieme ad un ragazzo ma entrambi erano molto malati e si promisero che quando uno dei due sarebbe morto i suoi organi sarebbero andati all'altro. B morì per primo ed i suoi organi vennero trapiantati nel corpo di Adorea ma il professor Naomitsu Madaraki lo riportò in vita. B allora rivolle per sé i propri organi oltre a quelli di Adorea, che però si vendicò ingoiando l'intero corpo di B.[1]

Adorea cerniere

Le cerniere di Adorea

Un giorno Adorea ed Okita trovarono Fran circondata da scarafaggi. Infatti una compagnia farmaceutica le aveva chiesto di trovare un modo per uccidere gli scarafaggi a livello genetico. Proprio quando la direttrice della compagnia Kouryuu arrivò alla tenuta gli scarafaggi fuggirono dalla stanza contenitiva e dimostrarono di avere sviluppato l'immunità allo spray creato da Fran. Gli insetti inoltre isolarono il laboratorio ed Oswald fece da tramite tra loro e Fran per stabilire un trattato di pace. Gli scarafaggi chiesero di avere la cliente di Fran per usarla come nutrimento. Kouryuu scappò terrorizzata ma i suoi due assistenti la raggiunsero con l'intento di violentarla prima di consegnarla agli scarafaggi. Gli assistenti di Fran provocarono un incendio che sterminò tutti gli scarafaggi corsi dietro a Kouryuu ed ustionò gravemente i tre clienti, che vennero subito portati in laboratorio dove Fran li rivestì con una pelle artificiale fatta con la chitina contenuta nell'esoscheletro degli scarafaggi.[2]

Fran ed i suoi assistenti viaggiavano su un pullman che venne bloccato da una frana causata da un gruppo che era contro chi interferisce con il ciclo naturale del destino. Uno di loro però rimase ferito e Fran lo operò grazie agli organi contenuti nel corpo di Adorea. Uno ad uno anche gli altri uomini vennero operati da Fran e dopo quasi un giorno d'attesa furono costretti a mangiare uno dei muscoli sintetici di Adorea, che alla fine li ingoiò tutti. Dopo due settimane Okita e Veronica accorsero in aiuto di Fran.[3]

Adorea tentacoli

I tentacoli di Adorea

Veronica uccise alcuni intrusi e Fran decise di mandarla a scuola per un mese insieme ad Adorea in caso ci fossero prove da eliminare. Appena arrivata però Veronica diventò vittima del bullismo delle altre ragazze. Veronica avvistò alcuni uomini sospetti mentre gli scherzi nei suoi confronti si facevano sempre peggiori. L'ultimo giorno di scuola Adorea ingoiò Miki Kuya mentre Yura Enshou, l'unica ragazza che sembrava essere gentile con Veronica, offrì a questa del caffè in camera sua. Nel caffè però c'era una potente droga ed alcuni uomini entrarono nella stanza per violentare Veronica ma lei li uccise tutti e, poiché era responsabile della vendita delle ragazze vittime di Miki ai pedofili, Yura venne lasciata in vita nella stanza piena di cadaveri.[4]

Nella scuola frequentata da Adorea e Fran andava di moda farsi predire il futuro in base al gruppo sanguigno. Fran ed alcune sue compagne portarono una ricerca in merito come progetto di scienze ma ben presto la situazione degenerò e la scuola venne divisa in base ai gruppi sanguigni. Poiché Adorea possedeva contemporaneamente tutti e quattro i gruppi venne isolata dagli altri e li divorò per ottenere i loro. Fran la tranquillizzò e così Adorea liberò tutti gli studenti e venne ricoverata presso la tenuta Madaraki.[5]

Curiosità Modifica


Note Modifica

Navigazione Modifica